Testimonianze per il tag ‘vita in carcere’

110 of 13 items

Richieste dopo il carcere

by ,

Al sindaco del Comune di Ronsecco Le sottoscritte MORGANTE Alda e Sandra abitanti in Ronsecco, in vista delle vigenti disposizioni segnalano i seguenti soccorsi prestati a militari alleati durante il periodo dell’occupazione tedesca – n° 2 inglesi e precisamente: 1) Douglas Owen 3656062 – 2° Batt. Lanes Fus 2) Albert Hall 7935305 – trooper st. […]

Rondinella

by

E’ una penombra dolce di primavera In ciel una rondinella vola leggera tutto nell’aria è musica e poesia Sol la prigioniera a in cuor la malinconia   Rondine con te porti la luce a chi spera la pace e un radioso avvenire e mentre tutto intorno è silente lieve un canto si sente che si […]

Carcere giudiziario Torino

by

Noi abbiamo tutte quante quell’età che nel cuor fa rifiorire una canzone ma i palpiti dobbiamo soffocar per la disperazione e pensiamo con nostalgia a quei bui dì che felici abbiamo trascorso fuori di qui.   Ma verrà per noi quel giorno che lasceremo la prigion. E anche noi farem ritorno con sul labbro una […]

Un matrimonio dietro le sbarre

by

Allora viene il giorno che siamo andati a sposarci. Viene una carrozza a prendermi per andare a sposare, tutta vestita, tutta elegante, la Ravera mi guardava, tutta gioiva. Il vestito era quello del carcere, la Ravera mi ha dato un fazzoletto di lino, piegato a triangolo, così che faceva punta. Sono venuti due carabinieri con […]

Ammalarsi in carcere

by

Perché io sono stata ammalata, ho fatto il tifo. Eravamo in tre, tutte e tre malate, io avevo sempre il mal di pancia. Allora un giorno non mi sono potuta più alzare, dormivo in una camera da sola, non c’era ancora la Ravera, viene la guardiana, mi fa: “Ma perché non ti alzi, cosa c’è?”. […]

L’arrivo a Trani

by

Dopo la condanna io sono stata ancora due mesi a Roma, sono partita il 12 di gennaio, sono passata per Caserta, Benevento, Foggia e Trani. Il viaggio è durato dieci giorni, due o tre giorni per carcere facevamo – in quei carceri sporchi, sporchi – perché la traduzione non era tutti i giorni, era solo […]

L’incontro con la mamma in carcere

by

Qui bisogna che parli della mamma. Dopo che venni interrogata dal giudice istruttore, ricevetti il permesso di essere visitata. Venne la mamma. Io avevo paura: paura di farle male, paura che avesse troppo male. Ed avevo una voglia immensa di vederla. Quella mattina c’era stato un allarme aereo ed io non potevo sapere che la […]

Due ricordi nelle carceri di Torino

by

Le carceri di Torino furono tutta un’altra cosa. C’era l’orrore del reparto dei fascisti e di quello dei tedeschi, intorno intorno uno spiazzo rettangolare coperto da un’invetriata e parecchi piani di corridoi sovrapposti. Le secondine erano monache. Niente del calore umano di Vercelli. Di Torino ricordo due cose: la prima è la mia compagna di […]

La “questione religiosa” in carcere: l’episodio di Perugia

by

Tuttavia delle compagna passate per Roma e altri giudiziari, con monache vi furono poche che si comportarono coerentemente come atee; altre, il più, come credenti, nella illusione di essere trattate meglio, e di avvalorare loro difese negative; [altre] come indifferenti, ma disposte a andare a funzioni per ottenere piccoli favori, vedere compagne, ecc. La questione […]

Due fratelli in carcere

by

Durante tutto quel periodo, pur essendo nello stesso carcere, non hanno mai permesso che mio fratello ed io ci vedessimo. Veniva ogni settimana nostra sorella Tina da Mongrando a trovarci e portarci qualcosa da mangiare che poi condividevamo con chi era in cella con noi. Intanto la spada di Damocle della fucilazione era talmente pesante […]